Archivio dell'autore: xfaith84

Breaking Bad – 4×08 Hermanos

Da molto tempo aspettavamo una puntata Gus-centrica in Breaking Bad, non solo perché Giancarlo Esposito è di una bravura pazzesca ed è sempre un piacere vederlo, ma anche perché, ad oggi, risulta essere uno dei personaggi più inquietanti e impenetrabili dell’universo televisivo. Con questa puntata, Hermanos, è finalmente giunta l’ora di fare un po’ di luce – ma non troppa – nel passato di Gus.

Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×09 Let’s get out of here

Dopo essermi a lungo lamentata nelle precedenti recensioni del numero decisamente troppo elevato di storyline all’interno di True Blood, finalmente arriva una puntata in cui molte di queste vengono raggruppate tra di loro, evitando così l’effetto “un minuto a testa, per il prossimo devi aspettare la fine del giro” che ha caratterizzato molte delle precedenti puntate. Dovrei essere felice, giusto? E invece no.
Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×08 Spellbound

Partiamo subito con un’ammissione di colpa: siamo inequivocabilmente in ritardo con questa recensione. Purtroppo, con l’arrivo dell’estate, anche noi recensori seriali (che sì, è un nome fighissimo) ci accorgiamo di avere una vita sociale che si svolge nel mondo reale e non coinvolge vampiri, serial killer, medici pazzi e tutta l’allegra fauna che popola il piccolo schermo. Tuttavia per me è stato difficile non farmi influenzare dai miei succhiasangue preferiti e così, dopo l’episodio precedente in cui Bill urlava “The sun! The sun!” con la stessa faccia con cui dice più o meno qualunque altra cosa, ho seguito il suo consiglio e sono andata ad arrostirmi sotto il sole. Ma siccome immagino che non abbiate alcuna voglia di vedere le foto delle mie vacanze – benché io sia senza ombra di dubbio più espressiva di Moyer – andiamo subito a parlare di questo ottavo episodio dal titolo Spellbound.

Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×06 I wish I was the Moon

In una cittadina come quella di Bon Temps, che inspiegabilmente ha il più alto tasso di creature sovrannaturali mai rilevato sulla faccia della terra, l’arrivo della luna piena non può che creare scompiglio e fermento. La puntata, dal titolo I wish I was the moon, non perde occasione di ricordarcelo ogni due secondi, tra mille inquadrature alla luna – molto b-movie – e la parola “moon” ripetuta ormai così tante volte che non so neanche più cosa voglia dire (per chi non sapesse di quale strano fenomeno stia parlando, andate qui. “Anything sounds weird if you say it a hundred times”, Ted docet).

Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×05 Me and the Devil

Stiamo giungendo quasi a metà di questa quarta stagione di True Blood e finalmente arriviamo ad una puntata, Me and The Devil, in cui si torna agli antichi fasti e a quello che i vampiri di Bon Temps ci hanno sempre insegnato: la cosa migliore per avere successo è mettere in scena il trash con la consapevolezza di chi sta mettendo in scena del trash.

Leggi il resto di questa voce

Comic Con 2011: Glee

Tra le tante serie tv presenti a San Diego per questo Comic Con 2011, è arrivato anche il momento di Glee, un cult per tutti gli adolescenti amanti di musica e ballo, ma anche per gli adulti che, tra un no-sense e un WTF?, passano 40 piacevoli minuti davanti ad ogni puntata. Vediamo insieme le notizie più importanti.

Leggi il resto di questa voce

Breaking Bad – 4×01 Box Cutter

Breaking Bad è tornato. 

Sì, la frase suona un po’ come qualcosa di già sentito più o meno per ogni serie tv che abbia una buona season premiere, ma, se avete visto questa Box Cutter, sapete benissimo di cosa sto parlando: non solo è tornato dopo mesi e mesi di assenza (sua) e astinenza (nostra): ma è tornato ad insegnarci cosa voglia dire fare televisione con i silenzi, con le pause, con le complessità psicologiche e con delle immagini che da sole valgono l’intera puntata.

Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×03 If you love me, why am I dyin’?

Dopo due puntate introduttive come sono state le precedenti “She’s Not There” e “You smell like dinner”, True Blood inizia lentamente ad entrare nel vivo della stagione che ha alla sua base, ormai in modo piuttosto evidente, il tema della contrapposizione tra le diverse “specie” che popolano il magico mondo di Bon Temps.

Leggi il resto di questa voce

The Good Wife – la serie che non puoi proprio perdere

Sono diventata bravissima ad interpretare le espressioni facciali. Tutte le volte che chiedo a qualcuno “Hai mai visto The Good Wife?” la risposta sembra sempre quella: sopracciglio alzato, smorfia da “come-faccio-a-dirtelo” e occhi che sembrano domandare “Perché mi vuoi consigliare quella serie lì?” La realtà è che intorno a The Good Wife si è creato un alone di pregiudizio inquietante: non so se sia il titolo, che spesso viene associato per similitudine a Desperate Housewives, a creare l’impressione sbagliata, oppure se sia la trama di base che porta la gente a disinteressarsene completamente. Già, perché dire semplicemente quale sia l’argomento di questa serie può portare sulla strada sbagliata.

Leggi il resto di questa voce

Telefilm Festival Milano – Intervista: Daniel Dae Kim

Oggi 29 giugno, in occasione del Telefilm Festival di Milano, abbiamo avuto l’occasione di incontrare in conferenza stampa Daniel Dae Kim, conosciuto come Jin Kwon di Lost e ora come co-protagonista della serie Hawaii-Five-O, ambientata ancora una volta su quelle stesse isole che hanno visto nascere una delle serie più importanti di sempre.

Noi di Seriangolo eravamo lì e abbiamo avuto la possibilità di sentire l’intera conferenza stampa e di fare una domanda direttamente a Daniel, persona davvero molto disponibile e anche di grande simpatia.

Leggi il resto di questa voce

True Blood – 4×01 She’s not there

Torna l’estate e con lei tornano le zanzare, il caldo umido, i vestiti appiccicati alla pelle e True Blood. Non so voi, ma credo che non riuscirei neanche volendo a seguire le avventure di Bon Temps in pieno inverno, tra giornate buie e stress a mille; una serie come questa ha bisogno di una mente più libera dagli impegni, pronta a ricevere secchiate di trash in faccia e a volerne ancora di più. Già, perché non importa quali e quante discutibili storyline tirino in ballo durante la stagione: True Blood è quella serie di cui, semplicemente, non puoi fare a meno.

Leggi il resto di questa voce

The Killing – 1×12 Beau Soleil

Dopo una puntata come quella di settimana scorsa, praticamente uno stand-alone che indaga in profondità gli animi di Linden e Holder, il caso Rosie Larsen torna ad imporsi prepotentemente con un episodio in cui succedono più avvenimenti di rilievo che in tutto il resto della serie. Vediamo nel dettaglio cosa è accaduto in questa Beau Soleil.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: