The Big Bang Theory: Episodio 4×21 “The Agreement Dissection”

Devo ammettere che la prima metà di questa quarta stagione non mi aveva soddisfatto molto, in quanto The Big Bang Theory aveva inanellato più di qualche episodio sottotono, senza spunti interessanti o momenti che ricordassero i fasti delle prime stagioni.
Tuttavia, questa seconda parte di stagione è sicuramente più convincente grazie alla trama più movimentata, personaggi meno piatti e gag non fini a se stesse.

Devo, però, annotare un paio di lamentele.

Perché, mi chiedo. Perché tentare di rovinare buoni episodi con risate di sottofondo esagerate sia nel volume che nella durata? Non siamo mica nel 1980. Oggi le comedy funzionano tranquillamente senza risate di sottofondo (vedi The Office, Community, Modern Family ecc): ciò mostra anche una comicità di miglior qualità, che non ha bisogno di essere veicolata con false risate per funzionare.
The Big Bang Theory, invece, si ostina ad abusare di questo artificio nonostante, spesso, le gag possano risultare più comiche senza essere interrotte da gente che muore ridendo.
Non scherzo quando dico che nella scena in cui Sheldon mangia cibo greco, stavo per chiudere la puntata.

Altra cosa, le pause. Se come me non vi ricordavate cosa era successo nell’episodio precedente, rileggetevi la recensione scorsa per rinfrescarvi la memoria.
In breve, avevamo visto l’evolversi della situazione Howard-Bernadette(-Raj), ma soprattutto Sheldon ed Amy interessati alle vicende dei loro amici, quasi iniziassero a percepire un latente bisogno di essere anche loro protagonisti di vicende da “comuni mortali”.

“The Agreement dissection” indaga proprio questa facciata della particolare coppia, mostrando una Amy incline a nuove esperienze (aiutata dall’alcol) e uno Sheldon “aperto” ad una curiosità extra-scientifica.
L’espediente che provoca tutto ciò è lo scontro tra Sheldon e Priya, la quale usa alcune “falle legali” del contratto tra coinquilini proprio contro il redattore dello stesso. Ciò porta Sheldon a rifugiarsi da Penny (“La cattiva signora indiana ha cercato di farmi mangiare agnello”) e ad accettare un’uscita con tre donne (nonostante non fosse “dell’umore per una serata passata a parlare di arcobaleni, unicorni e crampi mestruali”).
La conversazione, coadiuvata dall’alcol assunto dalle tre e dalle avances di Amy, cade inevitabilmente su come Sheldon si relazioni con il genere femminile (“You’re a scientist, where is the curiosity?”) e le tre riescono a portarlo persino a ballare.

Nella scena successiva, Sheldon accetta di bere qualcosa a casa di Amy (come si può rifiutare della Yoo-hoo?) e quest’ultima lo bacia. Per poi andare a vomitare, but don’t take it as a comment about what happened.
Era un po’ quello che tutti si aspettavano sin dal season finale della scorsa stagione e ci sono voluti ben 21 episodi per far arrivare Sheldon a questo punto. Interessante la sua reazione con un freddo, ma non troppo, “fascinating”.
L’indomani, grazie ai consigli di Amy, Sheldon prende di pieno petto Priya e Leonard minacciando l’indiana di dire ai suoi genitori che sta avendo una relazione con un americano se Leonard non firma il nuovo contratto tra coinquilini. Inizialmente Prya implora Leonard di firmarlo, per poi mettere in gioco la loro relazione qualora si rifiutasse. Viene messa in luce, dunque, una falla – non legale stavolta – nel rapporto tra Priya e Leonard che, a mio parere, porterà ad un allontanamento dei due e ad un riavvicinamento con Penny, magari proprio per il season finale.

Puntata positiva, dunque, per l’evoluzione importante del personaggio di Sheldon (finalmente l’odiata Amy sembra avere una funzione tangibile) e per strizzare l’occhio ad un possibile ritorno di fiamma per Penny.
Tuttavia, il ritorno al nerd crudo e puro apprezzato in alcuni degli scorsi episodi è qui messo da parte, per fare spazio alle relazioni.
Da segnalare anche, in negativo, la totale assenza di Howard e Raj (il primo ha solo una battuta, il secondo è totalmente inesistente). Si è dato a mio parere troppo spazio a Sheldon (rischiando di ricadere nell’errore dal quale The Big Bang Theory stava lentamente cercando di riemergere: diventare Sheldon-dipendente) penalizzando troppo gli altri. Date più spazio (ed evoluzione) a Raj, caspita.

VOTO: 7 +

Piccola nota: Sheldon omette (o si tratta di un errore degli autori) di essersi baciato con la madre di Leonard (puntata 3×11 “The Maternal Congruence”).

Annunci

Pubblicato il 2 maggio 2011, in Recensione episodi, The Big Bang Theory con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: