Glee: stagione 2 episodio 15 “Sexy”

Uno degli elementi classici dei teen drama è l’ignoranza dei suoi personaggi riguardo alla sessualità, e non sono da meno gli studenti della McKinley. Così questa settimana anche Glee ci presenta la sua puntata sull’educazione sessuale, con il grande ritorno di Gwyneth Paltrow nei panni di Holly Holliday (propongo una petizione contro questa moda dei nomi in stile Galileo Galilei – vedi Bryan Ryan).

Brittany, lo sappiamo, non è certo la più sveglia delle ragazze, e quando casca nell’ennesimo dei suoi strafalcioni facendo credere a tutti di essere incinta, Will Schuster capisce che è il momento di fare un po’ educazione sessuale al glee club, naturalmente attraverso la musica. Si formano però due correnti di pensiero a riguardo: da una parte arriva in soccorso di Mr. Schue la bellissima Holly Holliday, totalmente favorevole all’idea, dall’altra invece c’è il grande amore di Will, Emma (chissà cosa ne pensa Hiro Nakamura), che come sappiamo è parecchio insicura riguardo all’argomento e che in questa puntata si fa portavoce del movimento pro-astinenza.

L’episodio ci presenta i soliti cliché riguardanti la sessualità, ma cerca anche di introdurre qualcosa di nuovo in questo panorama. Vediamo per esempio il padre di Kurt cercare di educarlo, nonostante sia parecchio in imbarazzo, ma non quanto lo stesso Kurt che, anche se si tratta del personaggio più “sfacciato” della serie (Sue a parte), si dimostra non a proprio agio nel parlarne. Santana ci svela il mistero della sua bitchness, dichiarando il proprio amore per Brittany. Puck e Lauren decidono di fare un sex tape, per raggiungere il successo come hanno fatto decine di star, ma fortunatamente vengono fermati da Ms. Holliday. Quest’ultima trova una speciale chemistry con Will, e a fine puntata supera la sua paura di avere una relazione superiore alle 36 ore, e apre il suo cuore a Mr. Schue, mentre la povera Emma capisce di avere ancora dei sentimenti per il professore di spagnolo. Ultimo colpo di scena: Finn e Quinn sono di nuovo insieme.

Episodio sicuramente non grandioso, ma almeno c’è la conferma che dopo la pausa natalizia c’è stato un tentativo di ridare a Glee quell’atmosfera particolare che lo ha reso uno dei più grandi fenomeni televisivi degli ultimi anni. Gwyneth Paltrow è eccezionale, e speriamo davvero di rivederla al più presto perché, nome a parte, il suo personaggio è forse l’elemento migliore di questa seconda stagione. Il suo tango con Will è l’apice della puntata. Per il momento godiamoci il secondo episodio di fila in cui i protagonisti non accennano a sintomi di bipolarismo, e auguriamoci che Glee riesca ad entrare nella lista di serie che hanno “unjumped the shark”.

Voto: 6 ½

Annunci

Pubblicato il 10 marzo 2011, in Glee, Recensione episodi con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. mah, secondo me la Paltrow balla il tango con la sensualità di un asse da stiro -__-

  2. glee sei il mio programma preferito vi amo!<3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: