The Office: stagione 7 episodio 14 “The Seminar”

Il personaggio che sta ottenendo sempre più spazio in questa settima stagione, è quello di Andrew Bernard, che vediamo protagonista anche nella quattordicesima puntata, “The Seminar”.

Andy non è di certo il migliore dei salesman della Dunder Mifflin/Sabre, e nel tentativo di trovare un modo per fare qualche vendita in più, finisce con l’organizzare un seminario chiamato “How to grow your small buisness”, un evento realizzato in realtà con lo scopo di concludere qualche vendita, ispirato da una situazione simile accadutagli un po’ di tempo prima.

Il pezzo grosso del seminario sono gli interventi di Jim, Phyllis e Dwight, ma quando vedono che i potenziali acquirenti non sembrano essere dei clienti interessanti, lo abbandonano, ed Andy è costretto ad improvvisare, rimpiazzando i tre con Kevin, un contabile, Creed, il cui ruolo non è ancora ben chiaro, e Ryan, che alla fine viene a sua volta rimpiazzato da Kelly. Le cose si mettono male, ma con un po’ di fortuna e con l’aiuto dell’infiltrato Mikanos, uno dei tanti personaggi di Michael Scott, Andy riesce nel suo intento.

Una puntata che parte alla grande, con uno dei cold-open più fantastici della serie, in cui Michael Scott incontra David Brent, il personaggio interpretato da Ricky Gervais nella versione UK di The Office. Inutile dire che vederli insieme è un vero piacere.

Purtroppo la parte più debole dell’episodio sembra essere il seminario di Andy. Il trio composto da Kevin, Creed e Kelly strappa qualche sorriso, ma nulla di più. Per fortuna basta la presenza di Mikanos a salvare la situazione. Il suo personaggio greco è, insieme al cold-open, la parte più riuscita dell’episodio. In più, Michael ed Holly, quando sono insieme, danno il meglio. I due sembrano completarsi. Speriamo in un happy ending per i due.

Da non dimenticare la partita a scarabeo via telefonino tra Erin, con l’aiuto di Pam ed Oscar, e Gabe. La sotto trama scorre piacevole e insieme a Mikanos tiene in piedi la parte centrale della puntata. Raramente si è vista un’Erin così in forma come in questa puntata.

The Seminar non convince del tutto, e cancella la sensazione che si era avuta nella scorsa puntata, cioè che The Office potrebbe esistere senza Michael Scott. Peccato, perché questa era una buona occasione per convincere il pubblico del contrario.

Voto: 6,5

Annunci

Pubblicato il 31 gennaio 2011, in Recensione episodi, The Office con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: