Consiglio: The Walking Dead

Quando ho saputo che stava per andare in onda una serie tv sugli zombie, la prima cosa che ho pensato è stata: ci risiamo, un altro prodotto fatto per riempire un paio di mesi di palinsesto in attesa di gennaio.
Tuttavia, vedendo che il network americano che lo trasmetteva era l’AMC (autrice di capolavori come Breaking Bad e Mad Men), ho voluto dare una chance a questa serie:  ho guardato i primi 5 minuti del Pilot e sono rimasto folgorato.
Mi è sembrato subito chiaro che The Walking Dead non era affatto la classica serie banale riguardo i “morti che camminano”.  Ho preso patatine e bibita, mi sono messo comodo, e mi sono gustato per intero il Pilot. Poi, per le 6 settimane successive, tutta la prima stagione.
Come avrete capito, non sono un fan sfegatato del genere horror-splatter, ma reputo The Walking Dead un gioiellino a cui vale la pena dare un’occhiata.

Prima di tutto, non è una comune storia di non-morti che tornano dalle loro comode bare per divorarci tutti. C’è una storia ben curata alle spalle che, dopo questa prima stagione di 6 episodi, sembra reggere piuttosto bene (storia che non è fatta “in itinere”, ma che è già costruita, in quanto la serie è basata su un fumetto).
Rick Grimes (Andrew Lincoln) è uno sceriffo di un paese americano che vive felicemente la sua vita con la moglie Lori (Sarah Wayne Callies, la bella Sara Tancredi di Prison Break) e il figlio Carl. Un giorno, dopo essere stato vittima di una sparatoria, il nostro Grimes si risveglia nel letto di un ospedale dopo aver trascorso alcune settimane (ma potrebbero essere stati giorni o mesi, non ci è dato saperlo) in coma.
Lo spettacolo che trova al suo risveglio è raccapricciante: il mondo è pervaso da zombie. La sua priorità, tuttavia, è quella di ritrovare sua moglie e suo figlio. Nel nostro viaggio insieme a Rick Grimes incontreremo svariati personaggi, ognuno alle prese col proprio passato e con la difficoltà di vivere in questo presente.

Frank Darabont (che è ideatore, produttore e regista del Pilot della serie) riesce a dare un tocco in più a una storia che sarebbe stata uguale a molte altre. Ambientazioni molto suggestive (quando vi troverete nell’ospedale, capirete di cosa sto parlando), effetti speciali riuscitissimi e poche cose lasciate all’immaginazione, fanno di questo prodotto uno dei migliori del 2010 in ambito televisivo.
La storia riesce subito a catturare l’attenzione dello spettatore, proiettandolo con la giusta dose di paura e mistero nell’incubo che i personaggi stanno vivendo in prima persona.
L’attenzione, infatti, è posta in particolare alle relazioni tra i personaggi, a come ognuno reagisce a proprio modo ad un evento di tal portata, e a come la loro vita è ora stravolta.
The Walking Dead, quindi, è una storia di relazioni e di sopravvivenza, prima che di Zombie (tant’è che possono esserci puntate senza vederne uno). È proprio questo, condito da una buona regia, un buon cast e una buona sceneggiatura, che fa di The Walking Dead un prodotto fuori dagli schemi, tutt’altro che banale, e che vale la pena di esser visto sia per gli appassionati del genere, che non.

A prova di questo, la prima stagione ha avuto ascolti ottimi (record storico per l’AMC) ed è stata subito confermata una seconda, di 13 episodi, che andrà in onda ad Ottobre 2011.

Che aspettate a recuperare?

Annunci

Informazioni su dezzie86

Avendo sempre avuto delusioni nei rapporti col gentil sesso, si è tuffato nel mondo della finzione filmica (tv e non), partendo da Lost, passando per Fringe e Breaking Bad, arrivando a Dexter. Guarda tutto quello che c'è di guardabile (ebbene sì, ha visto anche tutto Flash Forward), cercando il senso della vita in una pellicola cinematografica. Si diletta a scrivere recensioni di serie tv, sperando un giorno di precipitare con un aereo su un'isola misteriosa, piena di botole nascoste. E' stato fidanzato per qualche anno con Evangeline Lilly, ma lei non l'ha mai saputo. Sapete, la distanza. Raccoglie citazioni improbabili di chiunque, ha letto il 95% di quello che ha scritto Stephen King e non ha ancora trovato il senso della vita... ma Dexter Morgan gli sta dando qualche bella dritta.

Pubblicato il 12 gennaio 2011, in Serie Consigliate, The Walking Dead con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: